Come potare l’Acero giapponese?

come potare l’Acero giapponese

La potatura in marzo

A volte alcuni rami dell’Acero giapponese muoiono: in tal caso in marzo, non appena sviluppa le gemme, occorre potare di ritorno questi rami fino al legno vivo, senza tagliare più del necessario in quanto la linfa dell’Acero a inizio inverno è già in circolo, quindi se la pianta viene potata in primavera corre il rischio di sanguinare e morire (naturalmente questo non vale per i rami morti, che non producono più linfa).

Potare l’Acero giapponese in giugno

L’Acero giapponese in natura si sviluppa regolarmente e, per mantenerlo ben compatto, occorre modellarlo in giugno.

Pota di ritorno i rami, secondo la grandezza dell’arbusto e le tue necessità. Ti consigliamo di mantenere comunque la forma naturale dell’arbusto, tagliando i rami in tutto l’arbusto ed evitando la formazione di “buchi”.

La potatura in ottobre - dicembre

Le piante che sviluppano rami lunghi in giardino risultano particolarmente decorative, se desideri comunque tagliare i rami inferiori dell’Acero giapponese provvedi tra ottobre e dicembre.
Non segare troppo vicino al tronco, per non intaccare il colletto dei rami.

Sega i rami più grossi in più fasi, per evitare di danneggiarli troppo e prevenire rotture dei rami. Innanzitutto pratica un taglio nella parte inferiore del ramo. I rami più grossi si tagliano fino a circa 10 cm dal tronco, mentre quelli più sottili si tagliano a circa 5 cm dal tronco. A questo punto puoi segare completamente il ceppo rimasto. Non segare troppo vicino al tronco per evitare di danneggiare il colletto di rami dell’Acero. Infine, spalma una pomata sigillante sui tagli.

Carrello

×

Product title

1 x €29,95

Totale parziale

Vai alla cassa