Come potare le rose rampicanti?

Le rose rampicanti in realtà non sono piante rampicanti vere e proprie, in quanto non hanno tralci rampicanti, né i peduncoli tipici dell’edera. Per questo motivo non sono autoabbarbicanti e si arrampicano solo se guidati in tal senso e se fissati a supporti.

La fioritura

Le rose hanno due periodi di fioritura:

  • Maggio-luglio: la prima fioritura avviene sui getti nati dalla potatura invernale.
  • Agosto: la fioritura avviene sui getti di agosto, che si sviluppano nella parte inferiore dell’arbusto.

La potatura

Le rose rampicanti necessitano di due potature: una all’inizio della primavera, atta ad eliminare i rami morti e i rami deboli, cercando tuttavia di non diradare eccessivamente; una seconda potatura estiva dopo la fioritura.

Quest’ultimo taglio stimola lo sviluppo di nuovi rami principali e secondari, su cui si svilupperanno i fiori in tarda estate o in autunno.

Puoi iniziare la potatura quando i primi getti iniziano a sfiorire, già a partire da fine maggio fino al mese di agosto. Successivamente il clima sarà meno mite e anche se si svilupperanno dei nuovi getti, non avranno energie sufficienti per sviluppare altri fiori.

Suggerimenti per la potatura

Le rose rampicanti necessitano di una vigorosa potatura dei rametti laterali, lasciando 3-5 gemme a rametto. I rami principali devono essere piegati ad arco per favorire l’emissione di rametti laterali fioriferi. I rami principali vecchi vanno tagliati alla base per facilitare la crescita di rami nuovi vicino alle radici.

Con questi accorgimenti per tutta l’estate potrai ammirare dei cespugli ben modellati e nel tuo giardino potrai ammirare un coloratissimo spettacolo floreale!

Carrello

×

Product title

1 x 29,95 €

Totale parziale

Vai alla cassa