La cura dei bulbi dopo la fioritura

La cura dei bulbi dopo la fioritura

Appena la fioritura è terminata tutti i bulbi cominciano ad accumulare le sostanze nutritive necessarie per la fioritura dell’anno successivo. Per questo motivo, i tulipani, nei campi olandesi, vengono ‘spuntati’, i fiori cioè vengono recisi molto presto, in modo che il bulbo assorba e mantenga al suo interno le sostanze nutritive, senza utilizzarle per la produzione di semi.

I bulbi in giardino

Per i bulbi primaverili, come tulipani, narcisi e giacinti, è importante lasciar seccare completamente il fogliame, permettendo così al bulbo di assorbire il nutrimento dalle foglie. Queste sostanze nutritive sono essenziali per permettere al bulbo di crescere e fiorire anche l’anno successivo. Solo quando gli steli e le foglie saranno completamente ingialliti, li potrai tagliare.

I bulbi da inselvatichimento

Nel prato, nelle bordure e alla base di alberi e arbusti, alcuni bulbi tenderanno a naturalizzarsi o inselvatichirsi, sviluppando fioriture ricche e abbondanti anno dopo anno senza bisogno di essere trapiantati. Se desideri far inselvatichire i tuoi bulbi devi solo scegliere la posizione giusta per quella varietà e lasciare che Madre Natura faccia il suo corso. Per inselvatichirsi i bulbi e i tuberi non necessitano infatti di particolari attenzioni o cure. Il fogliame ingiallito non va rimosso e morirà naturalmente.

Non tutti i bulbi però sono adatti per l’inselvatichimento. I tulipani, ad esempio, sono soggetti a parassiti e malattie mentre i gladioli, fiori estivi, non resistono assolutamente al freddo. Se vuoi far rifiorire questi bulbi, devi toglierli dal terreno e conservarli. Scopri la nostra collezione completa di bulbi da inselvatichimento.

dei bulbi

Curare e fertilizzare i tuoi bulbi

I bulbi che rimangono interrati per anni hanno bisogno di nutrimento extra di tanto in tanto. Puoi utilizzare del compost organico (concime maturo) o lo stallatico in granuli o dei fertilizzanti artificiali. Questi ultimi assicurano una composizione bilanciata di azoto, fosforo e potassio.

Dissotterarre e conservare i bulbi

È molto importante conservare i bulbi in modo corretto durante il periodo invernale. Taglia i fiori appena sfioriti. In questo modo il bulbo non sprecherà sostanze nutrienti per formare i semi, ma le manterrà al suo interno. Aggiungendo del fertilizzante extra, ti assicurerai bulbi sani e forti

  • Dissotterrare i bulbi

Quando il fogliame è completamente appassito, puoi togliere i bulbi dal terreno. Rimuovi delicatamente la terra dai bulbi e falli asciugare, altrimenti marciranno. Non lavarli.

  • Conservare i bulbi

Tutti i bulbi e i bulbilli* che hai dissotterrato vanno conservati in una scatola di cartone o in un sacchetto di carta o anche in una cassetta di rete. Disponili a strati e separa ciascuno strato con un foglio di carta di giornale. Conserva le scatole o i sacchetti con i bulbi in un luogo fresco e secco.

*bulbilli: I bulbi si moltiplicano sviluppando dei piccoli bulbi (i bulbilli) alla loro base. Quando dissotterri i bulbi, stacca i bulbilli e conservarli insieme agli altri bulbi. Ripiantali l’anno successivo e nel giro di un paio d’anni fioriranno.  

bulbi

Ripiantare i bulbi

I bulbi a fioritura primaverile possono essere ripiantati in giardino o in vaso durante l’autunno. I bulbi a fioritura estiva devono essere ripiantati in primavera. Ti consigliamo di piantare i bulbi in una posizione diversa rispetto a quella dell’anno precedente. Se li metti sempre nello stesso posto infatti, potrebbero non avere abbastanza nutrimento. Alcune varietà di bulbose possono inselvatichirsi e quindi rimanere interrate, come ad esempio la maggior parte dei crochi e dei narcisi.  

  • Pianta i tuoi bulbi abbastanza in profondità, in modo che non si scoprano se il livello del terreno si abbassa. In generale, un bulbo deve essere interrato ad una profondità 2 o 3 volte superiore al suo diametro. Quindi se un bulbo ha un diametro di 5 cm, deve essere piantato a 10 cm di profondità o ancor meglio a 15 cm.
  • Per ottenere un effetto naturale, distribuisci in giardino i bulbi a mano libera.
  • È importante piantare i bulbi più grandi con la punta rivolta verso l’alto, mentre per quelli più piccoli non fa differenza.
  • L’acqua è essenziale per lo sviluppo delle radici. Dopo aver piantato i bulbi, tieni controllato il livello di umidità del suolo. Se dopo un paio di giorni dalla piantagione non piove, annaffiali nuovamente.

Carrello

×

Product title

1 x 29,95 €

Totale parziale

Vai alla cassa