Nutrire e fertilizzare l’orto

Nutrire e fertilizzare l’orto

Se vuoi avere un raccolto sano ed abbondante dal tuo orto è fondamentale concimarlo nel modo corretto. Quando estirpi le piante, rimuovi anche tutti gli elementi nutritivi che hanno assorbito. Devi quindi sostituirli per assicurarti un buon raccolto dal tuo orto anno dopo anno. Alcune varietà di piante poi, hanno bisogno di un nutrimento extra per poter crescere di più e più velocemente nell’arco della stagione.

Come scegliere il concime più adatto al tuo orto

L’orto può essere concimato con vari fertilizzanti: Fertilizzanti. Esistono vari tipi di fertilizzanti: artificiali (minerali) e organici, come ad esempio compost, letame maturo, fertilizzanti in granuli che sono tutti adatti per essere utilizzati in un orto.

Nutrire e fertilizzare l’orto
  • Il Compost è organico al 100% ed è un ottimo fertilizzante. Si ottiene dalla trasformazione di scarti e residui vegetali decomposti naturalmente dai microrganismi. Ricco di elementi nutritivi organici è ideale per migliorare la struttura del suolo. Se il compost ha un basso contenuto di azoto, si può aggiungere, mescolandolo, del fertilizzante in granuli o del fertilizzante chimico.
  • Anche ilLetame maturo è ideale come fertilizzante naturale per l’orto. Il letame o stallatico è di orgine totalmente organica e contiene molto azoto. L’unico problema del letame è che attira le mosche. Per concimare un orto di circa 100 m2, bisogna spargere circa 5 o 6 carriole di letame.
  • Il Fertilizzante in granuli si può utilizzare per concimare l’orto in modo molto pratico. Lo stallatico fresco viene velocemente disseccato ad alte temperature, in modo che nessuna sostanza nutritiva vada persa, poi viene pressato in granuli. È molto ricco di azoto e potassio. Comodo e pratico, non ha cattivo odore, l’importante è annaffiare abbondantemente dopo averlo sparso. Una confezione da 1,5 Kg è sufficiente per un’area di 50 m2.
  • I fertilizzanti minerali sono prodotti artificialmente combinando N (azoto), P (fosforo) and K (potassio). Assicurano un apporto completo di sostanze nutritive alle piante e si assorbono velocemente, dando spesso risultati più rapidi rispetto ai fertilizzanti organici. Sono ideali integrare le sostanze nutritive che il terreno perde con le piogge. L’azoto (N) è utile per la parte verde delle piante (foglie e gambo) e il fosforo (P) per le radici, mentre il potassio (P) aumenta la resistenza alle malattie e migliora la fioritura e la fruttificazione.
  • I Fertilizzanti organici sono una buona alternativa a quelli minerali, se non vuoi usare sostanze artificiali (chimiche) ma vuoi comunque beneficiare dell’apporto di azoto, fosforo e potassio. Ovviamente i fertilizzanti organici, essendo di derivazione naturale, non danneggiano il raccolto e hanno un impatto ambientale praticamente nullo.

Carrello

×

Product title

1 x 29,95 €

Totale parziale

Vai alla cassa